Si comunica che nei giorni di sospensione delle lezioni per l’emergenza coronavirus anche la sede provinciale della Gilda resterà chiusa. Per eventuali urgenze si potrà telefonare al 3937269818 negli orari di apertura solitamente previsti.
Corsi online di preparazione ai prossimi concorsi ed al TFA sul Sostegno Mostra

CAMBIAMO LA LEGGE DI STABILITA’: 30 NOVEMBRE, MANIFESTAZIONE A ROMA

CAMBIAMO LA LEGGE DI STABILITA’: 30 NOVEMBRE, MANIFESTAZIONE A ROMA

(dal sito della Gilda Nazionale)

“Cambiamo la legge di stabilità. No alla doppia penalizzazione del blocco dei contratti nazionali e degli scatti di anzianità. No a incursioni legislative in materia contrattuale”.

Questi in sintesi gli obiettivi della mobilitazione indetta unitariamente dai sindacati scuola firmatari del contratto, che insieme manifesteranno a Roma il 30 novembre prossimo.

Le organizzazioni sindacali chiedono e rivendicano che Governo e Ministero aprano il confronto per:

?  il rinnovo del contratto nazionale e il pagamento degli scatti di anzianità a partire dall´annualità 2012

? un piano pluriennale di investimenti per allineare la spesa per istruzione alla media europea

? la stabilità degli organici con l´introduzione dell´organico funzionale e pluriennale

? continuità e prospettiva per il personale precario con un piano pluriennale di assunzioni che copra tutti i posti disponibili e
vacanti per docenti, personale educativo ed ATA

? un piano nazionale di formazione per docenti, personale educativo, ATA e dirigenti, sostenuto da adeguate risorse

? certezza, tempestività e regole omogenee nel pagamento delle retribuzioni per tutti, a partire dal personale a tempo determinato

? il rispetto dei diritti contrattuali, delle posizioni economiche orizzontali del personale ATA

? la revisione della riforma Fornero, per restituire al personale certezze sull´accesso al pensionamento.

La manifestazione avrà inizio con un presidio in piazza Monte Citorio alle ore 10, dopodiché i manifestanti si sposteranno al teatro Quirino, dove interverranno i segretari generali di categoria.

All´´incontro al Quirino sono stati invitati a intervenire anche i responsabili scuola delle forze politiche presenti in Parlamento, ai quali è stata inviata una lettera che illustra le ragioni della mobilitazione.

volantino_unitario;  lettera_ai_partiti;  lettera_a_governo_e_ministro

Modica lì 26 novembre 2013

26/11/2013